Author: giovannisalsano

Terremoto in Albania, nuovo aggiornamento di Caritas italiana

Pubblichiamo in allegato un nuovo aggiornamento, al 2 dicembre 2019, per le Caritas diocesane, inviato da Caritas italiana in riferimento al terremoto in Albania del 26 novembre scorso.
La Caritas diocesana, su precisa indicazione di Caritas Italiana, consiglia di inviare solamente aiuti in denaro e non in altri beni . Si può avviare una raccolta fondi per sostenere le spese di Caritas Albania. E’ stato a tal fine lanciato un appello per la raccolta fondi tramite i consueti canali di Caritas Italiana con causale: “Albania/Terremoto novembre 2019”.
Si possono far pervenire le offerte raccolte all’ufficio amministrativo della diocesi di Albano.

Giornata di spiritualità per gli operatori della Caritas

Si svolgerà sabato 7 dicembre, dalle 9.30 alle 12, presso la parrocchia La Resurrezione, in via Salvatore di Giacomo, 79 ad Aprilia, la Giornata di spiritualità per gli operatori della Caritas in preparazione all’Avvento. L’appuntamento, a cura della Caritas della diocesi di Albano, diretta da don Gabriele D’Annibale, sarà guidato da fra Angelo Gentile, della Provincia San Francesco del Terzo Ordine Regolare, direttore della casa per padri separati “Monsignor Dante Bernini” di Tor San Lorenzo.

Esercizi spirituali per il clero diocesano

Sul tema “Celebrare per credere e vivere il ministero”, si svolgeranno da lunedì 18 a fino a venerdì 22 novembre, gli esercizi spirituali per il clero della diocesi di Albano, presso il “Centro Ad Gentes” dei missionari verbiti a Nemi. L’appuntamento, inserito nel calendario della formazione permanente del presbiterio diocesano, sarà incentrato sulle prospettive spirituali e pastorali del Messale romano. A guidare le riflessioni è stato chiamato monsignor Felice Di Molfetta, vescovo emerito della diocesi di Cerignola-Ascoli Satriano, già presidente della Commissione episcopale per la Liturgia della Conferenza episcopale italiana.
In allegato, lo schema riassuntivo delle riflessioni proposte.

Incontri di formazione per i ministri straordinari della Comunione eucaristica

Domenica 17 novembre, dalle 9,30 in Seminario ad Albano, si svolgerà il primo di tre incontri per la formazione permanente dei ministri straordinari della Comunione eucaristica, a cura dell’ufficio Liturgico diocesano, diretto da monsignor Adriano Gibellini.
Il tema generale, proposto da don Franco Ponchia, che guiderà le riflessioni, è “L’Eucaristia fonte di libertà” e l’appuntamento di domenica 17 novembre verterà su “La condivisione dei pani (Mt 14, 13-21)”.
I successivi incontri diocesani sono in calendario nel prossimo anno: domenica 26 gennaio (sul tema “Labbra di lode e cuore isolato” – Mt 15, 1-20) e domenica 29 marzo (su “L’uomo e la comunità: santuario di Dio” – Lc 12, 35-48). Tutti si svolgeranno presso il seminario vescovile “Pio XII” di Albano con inizio alle 9,30 con la preghiera liturgica dell’ora Terza, cui seguirà la meditazione guidata da don Franco Ponchia, e si concluderanno con la celebrazione eucaristica.

«La giustizia dell’incontro», venerdì 15 novembre il convegno in Seminario

È in programma venerdì 15 novembre, con inizio alle 16,30 presso il teatro del seminario vescovile “Pio XII” di Albano, il convegno “La giustizia dell’incontro. Prospettive e pratiche riparative oggi”, a cura delle Caritas diocesane di Albano e Velletri-Segni e dell’associazione “Vol.A.Re. onlus” (Volontari assistenza reclusi), che da anni opera all’interno della casa circondariale di Velletri. I lavori saranno introdotti dal vescovo di Albano, Marcello Semeraro, cui seguiranno gli interventi di Sara Bianchini professore di Filosofia moderna all’Università Gregoriana di Roma e collaboratrice della Caritas diocesana di Velletri-Segni, sul tema “Cos’è la giustizia riparativa”, di Filippo Vannoncini membro e cofondatore del Centro di giustizia riparativa di Bergamo, sul tema “La giustizia riparativa come approccio possibile e sostenibile al male” e di Giorgio Innocenti, membro della Caritas diocesana di Velletri-Segni sul tema “L’impegno delle Caritas locali e di Vol.A.Re.: prospettive riparative”. «Il convegno, a ingresso libero – spiega Carlo Condorelli, presidente di Vol.A.Re. e coordinatore degli interventi – è tra gli impegni presi nel documento “Per l’inclusione delle persone detenute” sottoscritto dalle due Caritas diocesane, insieme alla nostra onlus. È rivolto a tutti i cittadini interessati a una nuova prospettiva nella risoluzione dei conflitti in sede penale e civile e generatrice di pace e giustizia, con particolare attenzione a docenti ed educatori».