Author: giovannisalsano

Pellegrinaggio degli universitari e accoglienza delle matricole

Sono aperte nella diocesi di Albano le iscrizioni al XVII pellegrinaggio degli universitari e accoglienza delle matricole, organizzato dal Servizio per la cultura e l’università della Pastorale universitaria di Roma, per il 16 novembre a Siena. Il tema scelto è “Sogna in grande!”, tratto dal discorso di papa Francesco al mondo universitario durante l’incontro in piazza San Domenico a Bologna nell’ottobre 2017.
Il 16 novembre, la partenza è prevista alle 7 da Piazza Mazzini, ad Albano: la quota di partecipazione è di 10 euro e comprende viaggio e sacca del pellegrino con materiale. Il pranzo è al sacco. Per informazioni e iscrizioni, si può contattare la Pastorale universitaria: don Nicola Riva 3497614154 e universitari@diocesidialbano.it.

Veglia missionaria diocesana

Sarà celebrata venerdì 18 ottobre alle 19 dal vescovo Marcello Semeraro, nella Cattedrale di San Pancrazio, la Veglia Missionaria diocesana, in occasione della Giornata missionaria mondiale (20 ottobre).
La Veglia seguirà l’arrivo della marcia “Restiamo Umani”, un evento a carattere nazionale, che attraverserà il 18 ottobre il territorio dei Castelli romani (mentre il giorno precedente sarà a Nettuno e Anzio). Alla marcia, partita da Trento il 20 giugno e che sta attraversando tutta l’Italia, per concludersi a Roma domenica 20 ottobre in piazza San Pietro, ha aderito anche l’ufficio missionario diocesano, insieme alla onlus Ponte di umanità e i Giovani costruttori per l’umanità. L’ultimo tratto dell’iniziativa prevede l’attraversamento di Genzano di Roma, Ariccia e Albano Laziale. Il promotore della marcia, John Mpaliza, con il corteo percorrerà venerdì 18 ottobre la via Appia nuova secondo il seguente percorso: alle 15,30 partenza da piazza Tommaso Frasconi di Genzano di Roma, quindi arrivo ad Ariccia in piazza di Corte e prosecuzione del corteo fino ad Albano Laziale in piazza Mazzini e poi, percorrendo via Cairoli, il corteo arriverà in Piazza Pia. «Quest’anno – ha affermato il direttore del Centro missionario diocesano, monsignor Pietro Massari – celebriamo il venticinquesimo dell’accordo tra la diocesi di Albano con la diocesi di Makeni, per una diretta collaborazione missionaria tra le due Chiese sorelle. Oggi possiamo dire che la nostra diocesi ha portato avanti il servizio assunto».

Sinodo per l’Amazzonia, Semeraro: «Sull’ambiente, la Chiesa dialoghi coi giovani»

Domenica 6 ottobre sono iniziati i lavori dell’Assemblea speciale del Sinodo dei Vescovi per la regione Pan-Amazzonica, convocata da papa Francesco.
Lunedì 7 ottobre in aula è intervenuto il vescovo di Albano, Marcello Semeraro, il cui intervento è sintetizzato nell’intervista che monsignor Semeraro ha concesso ad Avvenire, oggi in edicola a firma di Lucia Capuzzi.
«L’enciclica Laudato si’ – ha detto il vescovo di Albano in uno dei passaggi dell’intervista – ha contribuito a creare una nuova sensibilità diffusa sul rispetto della casa comune. Un terreno quest’ultimo di incontro tra la Chiesa e i giovani, i quali sentono minacciato il loro presente e futuro dall’indifferenza di molti poteri politici ed economici di fronte alle sofferenze del pianeta. Per questo, i ragazzi si sono mobilitati, sorprendendo un’opinione pubblica che era abituata a immaginarli come “disimpegnati cronici”. Certo, il loro movimento, come ogni azione umana, non è esente dal rischio di ideologizzazioni o manipolazioni. C’è il pericolo che le loro legittime istanze si trasformino in un pensiero verde, in un ambientalismo alla moda. Come Chiesa, però, non possiamo sottrarci alla sfida di entrare in dialogo con i giovani in questo terreno tanto importante per entrambi, gettandovi i semi del Vangelo. In questo, l’esperienza della Chiesa amazzonica può essere una preziosa ispirazione».
L’intervista completa è disponibile qui.

Incontri con i facilitatori, il calendario

Inizieranno da lunedì 7 ottobre gli incontri con i facilitatori per l’avvio del lavoro nelle comunità parrocchiali in questo anno pastorale, secondo il seguente calendario:

Lunedì 7 ottobre, ore 19.00, Vicariati di Anzio e Nettuno, presso la Parrocchia San Bonaventura in Anzio Colonia;
Martedì 8 ottobre, ore 19.00, Vicariato di Ardea-Pomezia, presso la Parrocchia San Bonifacio in Pomezia;
Mercoledì 9 ottobre, ore 19.00, Vicariato di Aprilia, presso la Parrocchia Ss. Pietro e Paolo in Aprilia;
Giovedì 10 ottobre, ore 19.00, Vicariati di Ciampino e Marino, presso la Parrocchia Sacro Cuore in Ciampino;
Venerdì 11 ottobre, ore 19.00, Vicariati di Albano e Ariccia, presso il Seminario Vescovile di Albano.

I facilitatori sono degli operatori pastorali, scelti all’interno di ciascuna comunità parrocchiale, col compito di guidare, insieme ai parroci, il lavoro specifico nelle parrocchie, chiamate a un rinnovamento della propria azione pastorale in chiave generativa. «Vista la particolare metodologia di lavoro che seguiremo quest’anno – spiega monsignor Gualtiero Isacchi, vicario episcopale per la Pastorale – con i vicari territoriali si è ritenuto opportuno preparare alcuni operatori che aiutino e facilitino lo svolgimento dei lavori nelle parrocchie. Ogni parrocchia dovrà scegliere e inviare tre persone: due scelte tra gli operatori pastorali e una tra i componenti del CPV».

Il discernimento in Amoris Laetitia

Il vescovo di Albano, Marcello Semeraro sarà relatore, giovedì 10 ottobre dalle ore 9.30 presso l’hotel “Giardino dei Tigli” a Cussanio di Fossano (CN), in un incontro di approfondimento dedicato a “Il discernimento in Amoris Laetitia”. L’evento, a cura della Diocesi di Fossano in collaborazione con gli uffici di Pastorale familiare delle diocesi di Alba, Cuneo, Fossano, Mondovì e Saluzzo, è organizzato in occasione dei 10 anni di attività del progetto “L’anello perduto”, promosso dalla diocesi di Fossano, e dalla necessità di approfondire le prospettive aperte da Amoris Laetitia in riferimento a coppie in nuova unione (divorziati risposati o conviventi dopo separazione/divorzio).
Nella stessa data e ancora presso l’hotel “Giardino dei Tigli”, alle 20.45 monsignor Semeraro proporrà una relazione in chiave pastorale sullo stesso tema, per operatori pastorali, membri degli Uffici Famiglia, coppie in nuova unione e tutti coloro che fossero interessati.

«Creativi per fare. Il discernimento all’opera». Scarica qui le schede pastorali

Si è svolto giovedì 3 ottobre, presso la parrocchia dei Santi Pietro e Paolo di Aprilia, l’incontro tra il vescovo Marcello Semeraro e i componenti di tutti i Consigli pastorali vicariali e del Consiglio pastorale diocesano, che ha segnato l’avvio dei lavori nelle comunità parrocchiali nel nuovo anno pastorale.
Chiamate a riflettere sul tema “Creativi per fare. Il discernimento all’opera” le comunità parrocchiali hanno il compito di individuare, alla luce del progetto pastorale della Chiesa di Albano, quattro prassi da cui partire: “Cosa fare di nuovo”, “Cosa fare di meno”, “Cosa fare meglio”, “Cosa non fare più”.
In allegato, pubblichiamo le Schede pastorali, da scaricare per il lavoro nelle parrocchie.

1 – Il Percorso pastorale 2019/2010 propone un lavoro sinodale di discernimento comunitario che, tenendo conto delle cinque priorità che da anni stiamo seguendo (sinodalità, laici, consigli, giovani/oratorio, territorio), punti ad individuare quattro prassi pastorali su cui intervenire, in modo diverso, perché esprimano sempre meglio il volto materno della Chiesa. L’orizzonte della Chiesa di Albano rimane l’impegno ad incarnare il volto di Chiesa madre. In questa tensione avvertiamo l’esigenza di riconvertire la nostra pastorale in chiave generativa.

2 – La scheda Biblica offre spunti per una Lectio divina sul vangelo di Matteo 14, 13-21.

3- La Scheda pastorale per le parrocchie accompagna il lavoro delle comunità parrocchiali sul tema di questo anno pastorale 2019/2020. Essa fa riferimento ai contenuti del Convegno pastorale diocesano dello scorso giugno: sarà quindi indispensabile rileggere e approfondire i testi delle relazioni pubblicati da MiterThev negli Atti, dal titolo: Creativi per fare. Il discernimento all’opera.

4 – La Scheda di lavoro CPV intende aiutare nel lavoro di sintesi offrendo suggerimenti che possano arricchire la prospettiva parrocchiale, ma anche attivare processi sinodali di pastorale integrata a livello vicariale.

Lettera al clero diocesano

Pubblichiamo in allegato la lettera che il vescovo Marcello Semeraro ha indirizzato al presbiterio diocesano, prima degli impegni con il Sinodo per l’Amazzonia, a inizio del mese di ottobre, mese tradizionalmente missionario e che «In questo 2019 – scrive monsignor Semeraro – ha la speciale finalità di aiutare tutto il Popolo di Dio a rinnovare la consapevolezza della responsabilità battesimale riguardo la missione della Chiesa per l’evangelizzazione del mondo intero».
Nel documento, monsignor Semeraro ricorda inoltre la celebrazione in suffragio del vescovo emerito Dante Bernini, per il trigesimo dalla morte, il prossimo 29 ottobre alle 18 in Cattedrale, e l’appuntamento con il ritiro spirituale mensile del clero, giovedì 31 ottobre p.v. in Seminario guidato da Dom Roberto Nardin, monaco benedettino di Monte Oliveto.