Author: giovannisalsano

Sabato 10 marzo celebrazione nel 70° anniversario del transito di Suor Maria Chiara Damato

In occasione del settantesimo anniversario della morte della Sorella Clarissa la Venerabile Serva di Dio suor Maria Chiara Damato, il vescovo di Albano Marcello Semeraro presiederà una solenne celebrazione eucaristica sabato 10 marzo alle 17 nella chiesa del monastero dell’Immacolata Concezione, in Albano Laziale. Nello stesso monastero in piazza Pia, suor Maria Chiara Damato, nativa di Barletta, ha dedicato e offerto al Signore gli anni più belli della sua vita alla sequela di Gesù povero e crocifisso.
In allegato pubblichiamo un contributo scritto dalle Sorelle Clarisse di Albano, dal titolo “Come stelle nel cielo”, in occasione dei 70 anni dalla morte della Venerabile Serva di Dio suor Maria Chiara Damato e la lettera di invito alla celebrazione del 1° marzo indirizzata dalle stesse Clarisse a tutti i Sacerdoti e Diaconi della diocesi di Trani-Barletta-Bisceglie.

Intervista del vescovo Semeraro a Punto Famiglia

Il vescovo di Albano Marcello Semeraro ha rilasciato un’intervista a Punto Famiglia, sulla povertà dei padri separati, un tema che diventa ogni giorno di più stretta attualità, su cui la diocesi di Albano è da tempo attenta e attiva.
Lo scorso 13 gennaio lo stesso monsignor Semeraro ha inaugurato la casa “Monsignor Dante Bernini”, a Tor San Lorenzo, gestita dalla Caritas diocesana, in cui sono accolti e accompagnati papà separati, in attesa di una nuova dimora.
Punto Famiglia è una rivista on line di chiaro orientamento cattolico nata nel 2006 con l’intento di accompagnare e sostenere la famiglia.
L’intervista realizzata da Ida Giangrande è disponibile qui.

Domenica 11 marzo torna il CresiFest

Domenica 11 marzo torna il CresiFest, la festa incontro dei cresimandi col vescovo Marcello Semeraro, in programma dalle 15 presso il Centro Mariapoli di Castel Gandolfo e realizzato dall’ufficio Catechistico diocesano e dal Servizio per la Pastorale giovanile diocesana. L’evento, sul tema “Mai soli in cerca di Te” rappresenta da anni un momento di festa e di dialogo dei ragazzi con il vescovo, dal quale far emergere un’autentica esperienza di Chiesa locale.
«Il CresiFest – spiegano i referenti dell’ufficio catechistico diocesano – è un momento importante, previsto dal percorso diocesano del Catecumenato crismale, nel quale il vescovo, non potendo essere presente per l’amministrazione del sacramento della Cresima in tutte le parrocchie, incontra personalmente i ragazzi del secondo anno del percorso che nel 2018 riceveranno il sacramento della Confermazione. È l’occasione per dire loro quanto sono importanti per la Chiesa di Albano e quale grande dono riceveranno».
Il materiale utile a catechisti ed educatori, per la preparazione dell’evento, è disponibile sul sito www.catechisticodiocesidialbano.com.
Per prepararsi al CresiFest, coordinatori della catechesi, catechisti e animatori sono invitati a cominciare per tempo a preparare le catechesi e ad inviare (all’indirizzo email catechistico@diocesidialbano.it) entro e non oltre il 28 febbraio due foto: una del gruppo dei cresimandi e una che riprenda un cartellone, coreografia, o altro a scelta dei ragazzi, con cui il gruppo dica qualcosa di sé. Inoltre, poiché il CresiFest è una proposta che vede la collaborazione di diversi uffici diocesani di pastorale, in particolar modo il Servizio per la Pastorale dei giovani, il Centro oratori e l’Ufficio catechistico, è consigliato, dove possibile, collaborare con uno o più educatori di oratorio per la preparazione della partecipazione all’incontro. Inoltre, è stato creato un apposito gruppo su Facebook, pensato per i ragazzi affinché possano inserirvi foto, frasi, momenti del cammino di catechesi.

Giornata di preghiera e digiuno per la pace

Venerdì 23 febbraio è la Giornata di preghiera e digiuno per la pace, proposta da papa Francesco nel corso dell’Angelus di domenica 4 febbraio, dinanzi al tragico protrarsi di situazioni di conflitto in diverse parti del «La offriremo in particolare – ha detto il Pontefice – per le popolazioni della Repubblica Democratica del Congo e del Sud Sudan. Come in altre occasioni simili, invito anche i fratelli e le sorelle non cattolici e non cristiani ad associarsi a questa iniziativa nelle modalità che riterranno più opportune, ma tutti insieme. Il nostro Padre celeste ascolta sempre i suoi figli che gridano a Lui nel dolore e nell’angoscia, risana i cuori affranti e fascia le loro ferite. Rivolgo un accorato appello perché anche noi ascoltiamo questo grido e, ciascuno nella propria coscienza, davanti a Dio, ci domandiamo: “Che cosa posso fare io per la pace?”. Sicuramente possiamo pregare; ma non solo: ognuno può dire concretamente “no” alla violenza per quanto dipende da lui o da lei. Perché le vittorie ottenute con la violenza sono false vittorie; mentre lavorare per la pace fa bene a tutti!».
Per questa Giornata di preghiera e digiuno per la pace Caritas italiana mette a disposizione materiali utili per l’occasione, disponibili qui.

Ad Aprilia il Percorso biblico diocesano

È in programma nei giorni 19, 20 e 21 febbraio dalle 19,30 alle 21 presso la parrocchia dei Santi Pietro e Paolo, ad Aprilia, il Percorso Biblico diocesano, a cura dell’Ufficio catechistico della diocesi di Albano, settore Apostolato biblico.
Il tema scelto per i tre giorni è “Camminare secondo lo Spirito”, e sarà sviluppato a partire dalla lettera ai Galati dal relatore don Antonio Pitta, professore ordinario di Esegesi del Nuovo testamento presso la facoltà di Sacra teologia della Pontificia università Lateranense in Roma e professore invitato presso la facoltà di Teologia della Pontificia università gregoriana.