Evidenza

La Chiesa di Albano celebra il patrono San Pancrazio

Venerdì 12 maggio la Chiesa di Albano sarà in festa, per la ricorrenza del suo patrono (e della città di Albano Laziale), San Pancrazio, martirizzato secondo la tradizione il 12 maggio del 304. Morto all’età di 14 o 15 anni, Pancrazio rimane ancora oggi un vivo esempio di fede salda e testimonianza coraggiosa, caratteristiche che lo hanno fatto amare – a posteriori – dai cristiani di Albano e che hanno indotto nel IX secolo papa Leone III a far dedicare a lui la nuova Cattedrale, ricostruita sul’antica basilica costantiniana dedicata a San Giovanni Battista.
Il programma delle celebrazioni religiose avrà inizio lunedì 8 maggio, con il triduo di preparazione, che prevede in Cattedrale la celebrazione eucaristica alle 18.
Giovedì alla stessa ora sarà invece officiata la Messa solenne della vigilia, mentre venerdì 12 maggio, la Messa delle 18 e la successiva processione per le vie della città con il busto reliquiario del Santo saranno presiedute dal vescovo Marcello Semeraro.
Le celebrazioni eucaristiche sono in calendario anche sabato (alle 18) nel centenario delle apparizioni della Madonna a Fatima, e domenica alle 9, alle 10,30 (con il sacramento della Confermazione agli adolescenti della parrocchia guidata da monsignor Adriano Gibellini), alle 12 e alle 18.
Il programma degli eventi inizierà giovedì sera con “A cena… tutti insieme!” in seminario e proseguirà sabato dalle 16 in piazza Duomo con intrattenimento per bambini e ragazzi, musica in piazza alle 20,30 e spettacolo pirotecnico alle 23.
Al pomeriggio di festa di domenica, infine, seguirà l’estrazione della lotteria alle 20,30.