News attualità

Lettera di Migrantes per la Giornata Mondiale del migrante e del rifugiato

In occasione della Giornata Mondiale del migrante e del rifugiato, in calendario nell’ultima domenica di settembre, il responsabile diocesano di Migrantes, don Luis Fernando Lopez ha inviato una lettera ai parroci della diocesi per sottolineare l’evento.
«È un tema – scrive don Luis Fernando Lopez – che sta molto a cuore a Papa Francesco ed è un fenomeno al quale noi cristiani non possiamo essere indifferenti, anzi, dobbiamo essere la voce di chi non ha voce con la piena consapevolezza che sono i nostri fratelli».
Inoltre, sulla pagina della Fondazione Migrantes della CEI si può trovare del materiale da utilizzare nelle celebrazioni e anche nei piccoli gruppi (clicca qui).

«In memoria di don Dante»

Sabato 26 e domenica 27 settembre, a Viterbo, è in programma “In memoria di Don Dante”, nel primo anniversario della morte di monsignor Dante Bernini, già vescovo di Albano, avvenuta la mattina di venerdì 27 settembre 2019, all’età di 97 anni.
Sabato 26 settembre, alle 16,30 in piazza della Pace, si svolgeranno la cerimonia di intitolazione dei giardinetti a don Dante, e la benedizione della stele commemorativa, alla presenza del vescovo di Viterbo, Lino Fumagalli, e del sindaco Giovanni Arena. A seguire nella Basilica di Santa Maria della Quercia, ci sarà la presentazione del libro “Don Dante Padre e Maestro”.
Domenica 27 settembre, alle 10,30 la Messa nella Basilica viterbese di Santa Maria della Quercia sarà presieduta da monsignor Marcello Semeraro, vescovo di Albano, nel primo anniversario della morte.

 

Lettera al presbiterio diocesano

Con una lettera al presbiterio diocesano, firmata nel giorno in cui la Liturgia fa memoria di san Gregorio Magno, il vescovo Marcello Semeraro ha reso noti alcuni avvicendamenti pastorali e nuovi incarichi nel clero della diocesi di Albano.
«La fraternità sacramentale nel presbiterio – ha scritto il vescovo Semeraro – e le necessità varie della Chiesa particolare sono i due criteri che permettono a ciascuno di vivere il proprio servizio non come un mestiere, ma come un ministero».
In allegato, la lettera al presbiterio diocesano e il documento con le nuove missioni e i nuovi incarichi pastorali.

Il calendario della formazione permanente del clero nell’anno pastorale

È stato ufficializzato il calendario delle iniziative diocesane comuni per la formazione permanente del presbiterio della Chiesa di Albano, nell’Anno Pastorale 2020/2021.
Il primo appuntamento è in corso di svolgimento con le Giornate residenziali presso la Fraterna Domus di Sacrofano (in due turni, tra agosto e settembre).
Il calendario, come per gli anni precedenti, prevede periodi di esercizi spirituali e giornate di ritiro mensile (affidate quest’anno a padre Gaetano Piccolo Sj su “Gli affetti nella vita spirituale” e dom Francesco De Feo Osb su “La preghiera del cuore”), la celebrazione delle giornate sacerdotali (27 settembre, in avvio dell’Anno pastorale, e poi il 1 aprile, Giovedì Santo, e il 10 giugno 2021), gli incontri di aggiornamento teologico con monsignor Maurizio Barba sulla nuova edizione italiana del Messale Romano, i laboratori pastorali e la formazione per i giovani sacerdoti (entro il 10° anno di ordinazione) e i nuovi parroci.
In allegato, il calendario completo della formazione.

Monastero invisibile: settembre 2020

Nel mese di settembre la preghiera del Monastero invisibile vuole essere una riflessione su come ciascuno risponde alla chiamata del Signore, se si ha a cuore come lui non solo la vigna, ma chiunque condivide il cammino e la fatica del lavoro. L’intenzione particolare di questo mese è, allora, per ognuno affinché possa ricevere dallo Spirito il quotidiano coraggio della risposta.

Formazione del clero e rinnovamento pastorale

Si è svolto dal 24 al 28 agosto, presso la Fraterna Domus di Sacrofano, il primo turno delle settimane residenziali di aggiornamento per il vescovo e i sacerdoti del presbiterio diocesano: un appuntamento fisso a inizio del nuovo anno pastorale, inserito nel calendario della formazione permanente del clero. Il secondo turno, nel medesimo posto, si svolgerà dal 7 all’11 settembre.
L’obiettivo della formazione, in continuità con il progetto pastorale diocesano, è proseguire la riflessione avviata negli incontri vicariali, tenuti nelle scorse settimane, dal vescovo Marcello Semeraro con i sacerdoti della diocesi, indirizzandola verso scelte condivise di rinnovamento pastorale che tengano conto dell’attuale situazione.
L’introduzione dei lavori, in entrambe le settimane, è a cura dello stesso vescovo Semeraro, così come le mattinate di ritiro spirituale. Ad accompagnare la riflessione sono stati chiamati fra Paolo Benanti Tor, teologo, per aiutare i sacerdoti a comprendere meglio il valore e il significato dei mezzi di comunicazione e il loro utilizzo in chiave pastorale, e due formatori del Centro Studi Missione Emmaus: Fabrizio Carletti (già relatore nella terza serata del Convegno diocesano 2019) e Stefano Bucci, attraverso incontri in stile laboratoriale sul rinnovamento pastorale in situazione di emergenza sanitaria.

«Il Tempo del Creato 2020»

Quattro appuntamenti, in poco più di un mese, scandiranno il “Tempo del Creato 2020”, una serie di eventi organizzati dalla diocesi di Albano, in collaborazione con Fattoria Riparo, Comunità di Sant’Egidio, Casa Mamre, Acli, Caritas italiana, Comunità Laudato si’ Castelli Romani e Azione cattolica italiana.
Il primo settembre a Nettuno, presso la parrocchia del Sacratissimo Cuore di Gesù (in via Santa Maria, 132) si è tenuta alle 16,30 la conferenza “La Laudato si’ nel quinto anniversario della sua pubblicazione”, con il giornalista di Aleteia Giovanni Marcotullio, membro della commissione ecumenica diocesana. Alle 18,30 è poi in programma la celebrazione eucaristica per la 15a Giornata per la Custodia del creato (clicca qui per il video integrale).
Il 19 settembre alle 16 presso la fattoria Riparo di Anzio, (in via Oratorio di Santa Rita 2), si svolgerà l’evento “Terra e prospettive di lavoro” con gli interventi di Luca Vita presidente fattoria Riparo, Giuseppe Parrella, presidente del circolo Acli S. Cuore di Nettuno e membro della commissione ecumenica diocesana, Sigismondo Esposito, agronomo, e Marta Zompatori dell’azienda agricola biologica di Tre Cancelli.
La preghiera sarà a cura della comunità di Sant’Egidio.
Il 27 settembre alle 17 a Marino, presso la parrocchia San Barnaba (in corso Trieste, 7) è in programma “Grido della terra, grido dei poveri” (Per la Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato), un incontro interconfessionale con la Comunità ortodossa locale, con gli interventi di don Pietro Massari, direttore del Centro missionario diocesano, padre Giovanni Coforea, della parrocchia Ortodossa di Marino, Sandro Caracci, direttore della Caritas parrocchiale e della Comunità Laudato si’ Castelli Romani e Massimo De Magistris, membro della comunità Laudato si’ Castelli Romani e Commissione ecumenica diocesana.
Infine, nei giorni 3 e 4 ottobre, si terrà a Genzano di Roma presso Casa Mamre (piazzale San Francesco, 3), il “Weekend Laudato si'” Ritiro spirituale a cura della Comunità Laudato si’ Castelli Romani: due giorni di riflessione, condivisione, silenzio e spiritualità ispirati dalla Laudato si’ di papa Francesco (per info e prenotazioni cell. 3665459158 – 069396041).
Il 4 ottobre alle 16,30 nel parco di Casa Mamre, a conclusione del Weekendsi terrà un momento di preghiera interconfessionale con padre Giorgio Soponaru, della parrocchia Ortodossa di Genzano, Donatina Cipriano e Alberto Annarilli delle Comunità Evangeliche di Albano e Ariccia e don Francesco Angelucci, direttore dell’Ufficio diocesano per l’Ecumenismo.

In allegato, la locandina.

Celebrazioni liturgiche in Chiesa, la nota del Ministero dell’Interno

Pubblichiamo in allegato una comunicazione del vescovo Marcello Semeraro, al presbiterio diocesano e ai superiori e le superiore degli istituti di vita consacrata, riguardo una nota del Ministero dell’Interno, inviata al Segretario della Cei, monsignor Stefano Russo, il 13 agosto, circa la reintroduzione dei cori e dei cantori nelle celebrazioni liturgiche e il superamento dell’obbligo di distanziamento per persone che svolgono vita sociale in comune.
Sulla base degli attuali indici epidemiologici, il Comitato tecnico scientifico segnala che «è possibile la reintroduzione dei cori e dei cantori, i cui componenti dovranno mantenere una distanza interpersonale laterale di almeno un metro e almeno due metri tra le eventuali file del coro e dagli altri soggetti presenti». Inoltre, prosegue la nota del Ministero: «Durante lo svolgimento delle funzioni religiose, non sono tenuti all’obbligo del distanziamento interpersonale i componenti dello stesso nucleo familiare o conviventi/congiunti, parenti con stabile frequentazione; persone, non legate da vincolo di parentela, di affinità o di coniugio, che condividono abitualmente gli stessi luoghi e/o svolgono vita sociale in comune».

Tempo di attenzione, vicinanza e preghiera

Nella prossimità della festa dell’Assunzione della Beata Vergine Maria (15 agosto), il vescovo di Albano Marcello Semeraro ha condiviso una breve riflessione e un semplice augurio per vivere il tempo estivo della vacanza e del riposo.
«La Santa Madre di Dio assunta nella gloria – ha scritto il vescovo – non è stata allontanata da noi: il Padre del cielo, anzi, ce l’ha resa così ancora più vicina. La sua corporeità glorificata (a immagine di quella di Gesù risorto e asceso al cielo) è ormai sganciata dalle leggi della materia, dai condizionamenti del tempo e dello spazio. Per questo, Maria assunta in cielo può raggiungerci dappertutto e in ogni momento standoci sempre accanto come madre da invocare e come sorella che comprende le nostre gioie e le nostre ansie. (…) I giorni estivi hanno per tanti ha il gusto delle ferie e del (meritato) riposo. Lo auguro anche a voi. Non vogliamo, però, dimenticare anche i tanti altri, per i quali – e le ragioni sono le più diverse: dalla solitudine, alla malattia, alle difficoltà quotidiane – il sapore dell’estate non è esattamente lo stesso. Siano sempre i nostri, gesti di attenzione, di vicinanza e di preghiera».

Su Tv2000 e InBlu Radio, il Rosario da Santa Maria della Rotonda

Mercoledì 12 agosto alle 21, per l’iniziativa “Prega con noi” di Tv2000, InBlu Radio, Avvenire, Sir, Fisc e Corallo, d’intesa con la segreteria della Cei, sarà trasmesso da Tv2000 (canale 28 e 157 Sky), InBlu Radio e in diretta Facebook, il Rosario dal Santuario di Santa Maria della Rotonda, in Albano Laziale, presieduto dal vescovo di Albano, monsignor Marcello Semeraro.
L’invito a ritrovarsi per vivere insieme questo momento di preghiera è esteso a tutti i fedeli, le famiglie, i sacerdoti e le comunità religiose.