News attualità

Il Percorso biblico diocesano

È in calendario nei primi tre lunedì di marzo – il 4, l’11 e il 18 – presso la parrocchia dei Santi Pietro e Paolo in Aprilia (in via Ugo La Malfa, 11), il percorso biblico diocesano, che sarà guidato in tutti e tre gli appuntamenti dal padre gesuita Jean Louis Ska, docente presso il Pontificio istituto biblico di Roma.
Il percorso biblico diocesano – che inizierà alle 19 nelle tre serate – è stato organizzato dall’ufficio catechistico diocesano, diretto da don Jourdan Pinheiro, e in particolare dal Settore apostolato biblico, il cui responsabile è don Alessandro Saputo. Argomento centrale dei tre giorni sarà la figura di Abramo, in continuità e come approfondimento di quanto affrontato dalla Chiesa di Albano nello scorso convegno pastorale diocesano.
L’incontro del 4 marzo avrà come tema “Lo scopo è il viaggio: la chiamata di Abramo”, mentre l’appuntamento dell’11 marzo si svolgerà su “Un albero, una tenda e tre ospiti: Dio visita Abramo a Mambré”. Infine, lunedì 18 marzo il percorso si concluderà con una riflessione sul tema: “Adesso so: il sacrificio di Isacco e le scoperte di Dio”.

Il cammino dei Catecumeni

Domenica 10 marzo, prima domenica di Quaresima, i catecumeni della diocesi di Albano vivranno, nella Messa delle 18 nella Cattedrale di San Pancrazio, il Rito dell’elezione celebrato dal vescovo Marcello Semeraro.
Si tratta di nove persone, tra i 16 e i 60 anni di età, di provenienza diversa (cinque italiani, due albanesi, un liberiano e un camerunense) e con storie e percorsi di vita molto differenti. Durante la celebrazione, sceglieranno e pronunceranno il loro nuovo nome da cristiani, con cui saranno iscritti nel registro dei catecumeni-eletti. «Il nome che scegliamo per il battesimo – ha detto ai catecumeni il vescovo Semeraro – ha un po’ a che fare con una nostra nuova nascita. E nella vita ci rendiamo conto che dobbiamo sempre rinascere: ci sono sempre dei grembi da cui dobbiamo nascere».
Dopo il rito dell’Elezione, i catecumeni vivranno ulteriori celebrazioni nelle loro comunità parrocchiali, fino alla notte di Pasqua, quando riceveranno i Sacramenti dell’Iniziazione cristiana. Infine, un ultimo breve incontro, che è una prassi della Chiesa di Albano, si svolgerà la domenica in albis, con il rito della riconsegna della veste bianca, ancora in Cattedrale.

 

Celebrazioni nel Mercoledì delle Ceneri

Mercoledì 6 marzo – Mercoledì delle Ceneri, inizio del tempo di Quaresima – il vescovo Marcello Semeraro presiederà, alle 9,30 presso il santuario di Santa Maria della Rotonda, in Albano Laziale, una liturgia penitenziale con l’imposizione delle Ceneri, con i direttori degli uffici pastorali, i dipendenti e i collaboratori della curia diocesana.
Alle ore 18, nella Cattedrale di San Pancrazio Martire, monsignor Semeraro celebrerà la Messa, imponendo le Ceneri ai fedeli presenti.

In preparazione al Cresifest 2019

Pubblichiamo in allegato il materiale predisposto dall’ufficio Catechistico diocesano in preparazione all’edizione 2019 del Cresifest, l’incontro dei cresimandi con il vescovo Marcello Semeraro, sul tema “Mai soli”, in programma domenica 24 marzo, dalle 15 presso il Centro Mariapoli di Castel Gandolfo.
Si tratta di un momento importante, previsto dal percorso diocesano del catecumenato crismale, nel quale il vescovo, non potendo essere presente per l’amministrazione del sacramento della Cresima in tutte le parrocchie, incontra personalmente i ragazzi che nel 2019 riceveranno il sacramento della confermazione, per dire loro quanto sono importanti per la Chiesa di Albano e quale grande dono riceveranno.
Le parrocchie sono invitate a preparare per tempo le catechesi e a inviare, entro il 28 febbraio, all’indirizzo giovani@diocesidialbano.it una foto del gruppo dei cresimandi per il video di presentazione.
In allegato:
La lettera dell’Ufficio catechistico per Parroci e Catechisti
La catechesi in preparazione al Cresifest
La scheda per l’equipe di accompagnatori
La scheda di iscrizione

 

«Verginità feconda», nuova lettera pastorale del vescovo Semeraro

Il vescovo di Albano, Marcello Semeraro ha pubblicato con la casa editrice diocesana MiterThev la sua ultima lettera pastorale dal titolo “Verginità feconda”, rivolta al presbiterio e alle persone di vita consacrata.
Si tratta di una riflessione spirituale a partire dalla Verginità feconda di Maria, un mistero che accompagna tutta la storia della salvezza e che si attua, oggi, nei verbi “accogliere” e “donare”.
Una copia della lettera sarà consegnata a una rappresentanza di consacrate e consacrati della diocesi di Albano sabato 2 febbraio, festa della “Presentazione del Signore” e XXIII giornata mondiale della Vita consacrata, al termine della celebrazione eucaristica in Cattedrale.

 

Laboratori pastorali per il clero diocesano

Inizieranno martedì 12 febbraio, con l’incontro per i sacerdoti della zona pastorale “Colli”, i laboratori pastorali sul tema “Presbiteri, bisogni e desideri. Il discernimento per realizzarsi e vivere la santità”, inseriti nel percorso dell’anno pastorale. L’appuntamento, alle 16 presso il seminario di Albano, sarà guidato da don Massimo Sebastiani, che accompagnerà i sacerdoti anche nel secondo laboratorio, per le zone pastorali “Mare” e “Mediana”, il 26 febbraio alle 16 presso la parrocchia dei santi Pietro e Paolo in Aprilia.

“Più competenti, più corresponsabili”, la formazione per i Cpae

L’Ufficio Economato della diocesi di Albano, in collaborazione con il Servizio diocesano per la promozione e il sostegno economico alla Chiesa cattolica, propone anche quest’anno alcuni incontri di formazione e informazione per i componenti dei Consigli pastorali degli Affari economici, sul tema “Più competenti, più corresponsabili”.
Gli incontri, suddivisi per Vicariato territoriale, saranno guidati dall’economo diocesano, monsignor Gualtiero Isacchi, con l’intervento del diacono Antonello Palozzi, direttore del servizio diocesano per la Promozione del sostegno economico alla Chiesa Cattolica. Saranno affrontati i temi della fatturazione elettronica e dell’utilizzo della posta elettronica certificata (pec), e saranno date alcune comunicazioni sul servizio Sovvenire e sui fondi 8×1000.
Si inizierà venerdì 15 febbraio con i vicariati territoriali di Anzio Nettuno, presso la Chiesa di Santa Teresa (Anzio) dalle 19-20,30, mentre i successivi appuntamenti saranno il 18 febbraio per il vicariato di Aprilia (ore 19-20,30 presso la parrocchia La Risurrezione di Aprilia), il 19 febbraio per il vicariato di Pomezia-Ardea (ore 19-20,30 presso San Bonifacio a Pomezia), il 22 febbraio per i vicariati di Marino e Ciampino (ore 19-20,30 presso il Sacro Cuore a Ciampino) e il 25 febbraio per i vicariati di Albano e Ariccia (con orario 19-20,30 presso il seminario vescovile di Albano).
Per domenica 7 aprile, inoltre, è già fissato l’appuntamento con il Convegno diocesano per i Cpae, sul tema “Privacy in parrocchia: cosa fare e come farlo”, dalle 15,30 presso la parrocchia Natività di Maria Santissima, in località Vallelata, ad Aprilia.

 

Giornata diocesana degli operatori della Carità

Una Messa celebrata dal vescovo Semeraro all’interno delle Grotte vaticane aprirà, sabato 16 febbraio alle 10, la giornata diocesana degli operatori della carità: occasione di incontro, preghiera e formazione, a cura della Caritas diocesana, diretta da don Gabriele D’Annibale. Il tema scelto è “Gli operatori della carità sui passi di Paolo VI” e, dopo la celebrazione eucaristica, la giornata proseguirà con un momento di preghiera sulla tomba di san Paolo VI e un incontro con il cardinale Konrad Krajewski, elemosiniere del Papa. Nel pomeriggio, presso la Pontificia università Urbaniana, si svolgeranno tre workshop guidati dai direttori degli uffici della curia di Albano, don Salvatore Surbera, don Valerio Messina e Gloria Conti. «Paolo VI – spiega don Gabriele D’Annibale – è il Papa che ha ridato una forma alla Caritas italiana, centrandola sulla pastorale e sulla pedagogia caritativa, piuttosto che sull’assistenzialismo».