Messa Crismale e celebrazione dei Sacramenti per i Catecumeni

Con una lettera al presbiterio diocesano, il vescovo di Albano, Marcello Semeraro ha reso note le disposizioni per la celebrazione della Messa Crismale: una liturgia solenne, in cui è consacrato il Santo Crisma, sono benedetti i Santi Olii ed è espressa l’unità dei presbiteri con il loro vescovo, anche attraverso il rinnovo degli impegni della Sacra Ordinazione.
A causa della pandemia e delle eccezionali circostanze che hanno caratterizzato il tempo di Quaresima e di Pasqua in questo anno 2020, la celebrazione è stata rimandata lo scorso Giovedì Santo e potrà ora essere ripresa sabato 30 maggio, ancora nel tempo di Pasqua, durante la Messa vespertina nella vigilia di Pentecoste, che il vescovo presiederà nella Chiesa dello Spirito Santo, ad Aprilia, alle ore 20,30.
Inoltre, il vescovo ha comunicato che la mattina del 28 maggio sarà dedicata al ritiro spirituale mensile del clero, in preparazione alla Pentecoste, e che i Sacramenti dell’Iniziazione cristiana per i Catecumeni eletti saranno celebrati nella Cattedrale di San Pancrazio, ad Albano Laziale, sabato 6 giugno nella solennità della Santissima Trinità.
Infine, giovedì 18 giugno sarà celebrata la Giornata di Santificazione sacerdotale presso la Casa dei Padri Somaschi ad Ariccia.
In allegato, la lettera del vescovo Marcello Semeraro al presbiterio diocesano.