Pastorale Universitaria

Direttore: don Nicola Riva
Telefono: 06.93546608 – 349.7614154
email: universitari@diocesidialbano.it
Componenti dell’Equipe

Beatrice Carbini
Elisa Carbini
Manuela Di Mario
Alejandro Matzar
Silvia Minotti
Luis Orellana
Anna Spallanzani

Un po’ di storia…

La nostra pastorale universitaria diocesana nasce per iniziativa del Vescovo Marcello Semeraro, affinché potesse esserci, anche nel nostro territorio, una realtà attenta alla vita universitaria in tutte le sue dimensioni, rivolta ai giovani studenti affinché potessero camminare insieme per vivere in profondità gli anni dello studio e l’ambiente culturale che lo contraddistingue.

Il nostro primo incontro avvenne il 7 febbraio del 2015, presso il Seminario Diocesano. Una lettera d’invito era stata inviata a tutti i parroci della Diocesi e aveva, alla fine, riunito alcuni giovani studenti provenienti da alcune parrocchie della Diocesi e da diverse realtà ecclesiali che, per curiosità o per interesse, si erano decisi a prendere parte all’incontro.

Da subito, lo scopo di fondo risulta chiaro: dare inizio a una esperienza a “misura” di giovane universitario, in cui ciascuno potesse partecipare a partire dalla propria esperienza personale e di fede, contribuendo con il proprio impegno a creare un luogo concreto di presenza e di testimonianza cristiana aperto e accogliente per tutti.

Dopo quel primo momento di proposta e di conoscenza reciproca, un gruppo ha proseguito il cammino, con grande perseveranza e dedizione, riunendosi con periodicità fino alla fine dell’anno pastorale. Parlare e confrontarci fra noi sulla circostanza universitaria, alla luce dell’incontro con Gesù, ci ha permesso di comprendere meglio il percorso intrapreso e ci ha reso desiderosi di allargare questa proposta ai nostri compagni e coetanei.

L’occasione, dopo che i primi incontri erano frequentati da quel “piccolo gregge”, ci viene presentata durante il “XIII Pellegrinaggio degli Universitari e Accoglienza delle Matricole” ad Assisi del 7 novembre del 2015, in collaborazione con la Pastorale Universitaria di Roma, per tutti gli studenti delle diocesi del Lazio. I giovani della Diocesi che vi presero parte erano quasi una trentina e, così, abbiamo avuto modo d’incontrarli, di condividere la nostra esperienza e d’invitarli agli appuntamenti della Pastorale Universitaria.

Negli incontri successivi la presenza di questi nuovi amici, incontrati appunto ad Assisi, ci ha reso ancora più grati del dono dello stare insieme, parlando di Gesù e condividendo la nostra quotidianità con le sue domande, i suoi desideri e i suoi problemi.

Avendo scelto come tema dei nostri primi appuntamenti “la testimonianza”, ci siamo confrontati con la Traccia del 5° Convegno Ecclesiale di Firenze “In Gesù Cristo il nuovo umanesimo” prima e, successivamente, con l’esortazione apostolica “Evangelii Nuntiandi” del Papa Paolo VI.

Nel 2016, desiderosi di raccogliere fortemente le parole e la sfida provenienti dal Convegno Pastorale Diocesano sul tema de “l’Accompagnamento, volto di una comunità adulta”, abbiamo riflettuto e lavorato sul tema “In Compagnia: accompagnarci per accompagnare”, poiché abbiamo sentito la necessità di imparare ad ascoltare e ad accompagnare i nostri fratelli, anche quelli più lontani, che vivono nel nostro ambiente culturale e universitario, all’incontro con Gesù, realizzazione dell’uomo.

In quell’anno arrivammo a stendere un documento sulla nostra storia e sulla nostra identità che dice: “… crediamo che vivere una realtà quotidiana e concreta di compagnia e di fraternità aiuti a crescere assieme nella fede e in umanità, attraverso le testimonianze di ciascuno, la bellezza e la ricchezza delle relazioni e la condivisone dei desideri e dei progetti personali e comuni. Il tentativo è quello di mantenere insieme diverse dimensioni. Lo studio, la cultura, la formazione, le relazioni, le scelte della vita, il compito missionario, con lo scopo di potere crescere nella sequela di Gesù per la realizzazione di una vita piena e significativa in tutto il tempo dell’esistenza, impegnandoci nella costruzione del regno di Dio lì dove siamo e saremo chiamati a vivere...”.

In fondo, è questa la vocazione di ogni persona alla sequela di Gesù Cristo: la salvezza in “compagnia” (dal latino cum-panis, cioè coloro che condividono e mangiano lo stesso Pane, la stessa Vita). Così, noi universitari, desideriamo annunciare la gioia donataci gratuitamente, partendo dalle nostre aule, consapevoli che, per generare alla fede, sia necessario curare le relazioni con chi incontriamo sulla nostra strada, cercando di guardare oltre l’apparenza e l’esteriorità.